fbpx
Come si ripaga un sito web

Come si ripaga un sito

Ok, hai investito tempo (parecchio), denaro (non poco), hai chiesto aiuto alla web designer per il sito, copywriter per i testi, fotografa per il servizio di branding e adesso che il sito è online cosa puoi fare per farlo funzionare e ripagare tutto il tuo investimento? Puoi fare solo una cosa: iniziare ad usarlo e coltivarlo.

Un sito si ripaga lavorandoci

 

Non fare il grande errore di pensare al sito come ad una macchinetta fabbrica soldi, almeno non da subito. Faresti un grande errore di valutazione. Se sei agli inizi della tua attività online, devi mettere in conto che serve tempo per farti conoscere al tuo pubblico ed iniziare a vendere il tuo servizio.

Il sito non è una bacchetta magica, ma, come dico sempre, uno strumento di lavoro. Per ottenere buoni risultati (perchè alla fine ci sono, eh!) serve usarlo, comunicarlo attraverso vari canali (online e offline) e curare il blog per farti conoscere, anche da Google con la SEO.

 

Coltiva il blog

Il blog non è superato, sorpassato, non farti ingannare da qualche post che leggi online. È un articolo anche quello e se qualcuno l’ha scritto (per dirti che secondo lui il blog non funziona più) vuol dire che ha voluto comunicartelo a tutti i costi e l’ho fatto attraverso un blog. È come dire: non bere più acqua perchè poi ti viene ancora più sete! Ma senza acqua si muore.

Coltivare un blog è il metodo più facile (dopo un po’) e gratuito per arrivare al tuo pubblico. Scrivere in maniera costante articoli sul tuo blog, ti permette di fare pratica nella scrittura per trovare il tuo modo personale di comunicare, raccontare di te, come fai il tuo lavoro, come e cosa risolvi e raggiungere il tuo pubblico per vendere consapevolmente e con stile i tuoi servizi, senza mai più: venghino siori siori!

 

Fai un calendario editoriale

Online c’è tantissimo materiale che ti spiega come fare un calendario editoriale, oggi ti racconto il mio metodo, visto e rivisto negli anni da una che, quando ha iniziato a scrivere sul blog, nel 2015, scriveva in modo distaccato come stessi parlando a dei manichini e pensava di non aver nulla da dire (nel 2018 ho scritto 38 articoli).

Ecco come faccio, senza più ansie da prestazioni:

  • prendo un quaderno
  • su ogni singola pagina scrivo un possibile titolo del post perciò scelgo l’argomento principale; le idee dei titoli mi vengono in mente nei momenti più disparati: mentre parlo con una cliente, mentre sono in doccia o in giro per negozi
  • scrivo i 3 sottoargomenti di cui voglio parlare, per spiegare e sviscerare l’argomento
    se posso, inserisco sempre esempi pratici o eventi successi realmente, in questo modo le persone capiscono meglio e si immedesimano
    ricorda: la scuola degli esempi, è sempre la migliore! diceva sempre un mio prof
  • scelgo 4 titoli da pubblicare nel prossimo mese, una alla settimana, tutti i martedì
    se poi una volta ogni tanto, salto la programmazione e lo pubblico di mercoledì non succede nulla; ho fatto pace con la perfezione (che non esiste)
  • li scrivo direttamente su WordPress in bozza, curo i testi perchè siano chiari, utili, umani e grammaticalmente corretti, cura anche l’impaginazione grafica perchè risulti bella da vedere
  • scelgo l’immagine
  • faccio SEO

Se vuoi approfondire, leggi il mio articolo: gli 8 step per scrivere un articolo

 

Fai una buona SEO

La SEO è l’insieme di quelle tecniche che permettono alle pagine ed agli articoli del tuo sito di essere visibili tra i risultati non a pagamento (organici) dei motori di ricerca (Google), per determinate parole chiave e di essere trovate dagli utenti interessati a quella ricerca.

In parole pratiche, per ogni pagina/articolo/portfolio del tuo sito serve

  • trovare la parola chiave da associare a quella singola pagina/articolo/portfolio
    ricorda che una parola chiave deve essere: specifica, composta da 2 o 3 parole e realmente cercata su Google dagli utenti
  • scrivere il titolo SEO
    metti sempre la parola chiave nel titolo SEO, scrivi un titolo piacevole, che incuriosisca e attiri l’attenzione
  • inserire la Meta descrizione
    anche qui riporta la keyword e descrivi in breve di cosa parla la pagina o l’articolo
  • fare SEO anche sulle immagini che inserisci nella pagina

Se vuoi approfondire, leggi l’articolo: Come ottimizzare un post con il Plugin WordPress Yoast SEO

 

Investi con le ADV

Fare diverse campagne pubblicitarie sui canali social, quelli in cui si trova più spesso il tuo cliente ideale, ti aiuta a:

  • farti vedere in modo continuativo
  • spingere un articolo del blog di fondamentale importanza come ad esempio quello in cui parli della tua consulenza fatta ad una cliente, di come le hai risolto il suo problema
  • pubblicizzare eventi o servizi specifici
  • dare una spinta alla tua pianificazione mensile e decidere, magari, di sponsorizzare una volta al mese un tuo servizio, per raggiungere prima il tuo obiettivo di fatturato

Non è necessario dover investire grandi cifre per le campagne a pagamento; puoi predisporre anche 50€ o 100€ al mese. La cosa più importante, invece, è definire bene gli obiettivi ed il pubblico specifico per ogni campagna.

Qui non c’è una scienza esatta e risultati certi. Serve fare dei test per la creazione delle inserzioni Facebook e Instagram per capire come risponde il tuo pubblico. Se crei una campagna per vedere il tuo servizio e non vendi, non ti preoccupare. Raccoglierai una marea di dati, per capire come muoverti meglio la prossima volta.

Se non te la senti di fare tutto questo da sola, affidati a Social Media Manager esperta che ti guida in questo percorso.

 

Ripagare l’investimento di un sito ti sembra tanto lavoro? Visto così, tutto in un colpo, sì, può essere tanto, ma tu parti sempre da una cosa alla volta e chiediti sempre:

quanto mi costa rimanere ferma con un sito vetrina che non lavora per me?

 

Buon lavoro e fammi sapere, se ti va, come procede.

Crea da sola il tuo primo

Sito web WordPress

Il video corso WordPress senza segreti ti guida attraverso i miei video tutorial, nella creazione del tuo primo sito web in WordPress, senza più ansie. Impari le basi di WordPress, scegli e carichi il template giusto per te, imposti il menu e lo slider, crei articoli, gallerie immagini, fai SEO e colleghi Mailchimp al sito.

Costa 69€. Che fai, sei ancora qui?

Vuoi capire come far funzionare sul serio il sito?

Scarica la ricetta perfetta

Iscriviti alla newsletter e ricevi subito:

Separatore testo Maddalena Pisani siti in WordPress

✔ Il mini corso gratuito:
La ricetta perfetta per il sito

Un’email al giorno per 6 giorni, molto pratica per capire cosa sta dietro un sito, per realizzarlo bene e farlo funzionare sul serio.

✔ In più, una volta al mese, hai acceso ai miei consigli pratici per gestirlo bene, storie nuove, anticipazioni e cose belle!

Lascia un tuo commento