Odiavo WordPress

Odiavo WordPress

All’inizio odiavo WordPress. Non lo volevo usare. Mi ero impuntata perchè non volevo cambiare il mio metodo di lavoro (degno ragionamento da una Toro dalla testa dura come la mia, ma per fortuna alla fine sono rinsavita). Oggi ti racconto un po’ com’è andata.

 

13 anni fa, quando ho iniziato, facevo siti web in HTML + CSS + qualche piccolo intervento in PHP. Se avevo bisogno di fare grandi personalizzazioni in PHP, mi appoggiavo a Luca, il mio grande programmatore e sistemista che collabora con me tutt’oggi.

 

Lavorare così mi piaceva (e molto), ma quando i primi clienti hanno iniziato (giustamente) a chiedermi qualcosa in più del semplice sito vetrina o del semplice sito statico, non ero molto dell’idea di cambiare il mio metodo di lavoro. Gli anni passavano e le esigenze dei clienti crescevano, si evolvevano e le loro necessità mutavano a vista d’occhio. Alcuni volevano diventare (ri-giustamente) più autonomi nelle modifiche del loro sito per poter aggiornare prodotti e servizi, senza dover passare da me.

 

La soluzione era a portata di mano cioè quella di iniziare ad usare WordPress, il CMS più famoso ed usato, sia allora che adesso. Nonostante non volessi cambiare il mio metodo di lavoro, ragionai con me stessa per capire il vero motivo del totale rifiuto che avevo nei confronti di WordPress. Alla fine capii!

 

Avrei dovuto ricominciare da capo, imparare un nuovo strumento di lavoro, una nuova piattaforma, nuove regole, istruzioni, metodi, studiare e ristudiare, provare e riprovare. La cosa mi spaventava parecchio, ma se non l’avessi fatto avrei corso il rischio di non dare più un servizio utile e soddisfacente alla mia cliente, di rimanere fuori mercato e non essere competitiva con la concorrenza.

 

Perciò, controvoglia, ho iniziato ad usare WordPress; non ho fatto corsi, non ho letto ebook, ho iniziato a metterci a le mani da subito per capire come funzionasse e ho iniziato subito a sbatterci la testa (e di brutto). Se le mura del mio ex ufficio potessero parlare, stamperebbero una lunghissima lista di imprecazioni originali contro WordPress e tutta la sua allegra compagnia: database (sì, li odio anche adesso anche se sono il cuore pulsante di WordPress), plugin e template.

 

Leggevo articoli tutorial online, seguivo istruzioni su forum e blog per imparare ad installare WordPress via FTP, per personalizzare il wp-config.php, creare una pagina e capire come funzionasse il blog del sito. All’inizio, nella maggior parte dei casi, non ci riuscivo al primo colpo, imprecavo, piantavo lì tutto e uscivo. Poi, come per magia, mentre ero in giro a fare tutt’altro, mi veniva un’idea, tornavo al pc e mi rimettevo all’opera e così via finché non ci riuscivo.

 

Ho imparato le cose sempre e solo sbagliandole, come con la faccenda del backup. Ebbene sì, all’inizio non facevo mai il backup dei siti, aggiornavo pochissimo i plugin e tanto meno il template. Tu però non dirlo troppo in giro, ho una reputazione da difendere. E da quando mi hanno bucato (ovviamente) il sito di un cliente, da allora mai più senza backup. Ecco perchè oggi la meno sempre con hai fatto il backup, tesoro? (stile Anna Moroni) perchè so la disperazione che si prova nel vedere il tuo lavoro sparito in pochi secondi e la fatica (immensa) e le ore impiegate per ripristinare tutto.

 

Tutto questo per dirti che se ce l’ho fatta io, ce la puoi fare anche tu. Ok, io l’ho fatta diventare la mia professione perciò sono su WordPress tutti i giorni, ma questo non deve impedirti o scoraggiarti nel voler imparare ad usare il tuo sito con facilità, senza brutti risultati.

 

Sono passata da Odio WordPress a Non posso più farne a meno tanto da insegnarlo e trasmetterlo agli altri, durante la costruzione dei siti delle mie clienti, nelle consulenze online e soprattutto con il mio nuovo video corso online, WordPress senza segreti: una serie di video tutorial dove ti faccio vedere e ti guido, passo dopo passo, nella creazione del tuo sito. Iscriviti alla lista d’attesa se vuoi sapere in anteprima quando il video corso sarà online.

 

Odiavo WordPress, ma ora non più perchè ho capito che è solo questione di imparare le cose e poi farle. Tutto qua!

Vuoi capire come far funzionare sul serio il sito?

Scarica la ricetta perfetta

Iscriviti alla newsletter e ricevi subito:

Separatore testo Maddalena Pisani siti in WordPress

✔ Il mini corso gratuito:
La ricetta perfetta per il sito

Un’email al giorno per 6 giorni, molto pratica per capire cosa sta dietro un sito, per realizzarlo bene e farlo funzionare sul serio.

✔ In più, una volta al mese, hai acceso ai miei consigli pratici per gestirlo bene, storie nuove, anticipazioni e cose belle!



Ciao! Sono Maddalena, web designer di siti belli e buoni. Li creo in WordPress per freelance e professioniste che vogliono essere online con buon gusto.

Comments (2)

  1. Reply Margherita

    Hehehe…mi sembra di vedere me quando ho iniziato ad avvicinarmi a wordpress un anno fa, nel tentativo di dar vita ad un sito di astrologia, con cui tutt’ora ingaggio una lotta greco-romana all’ultimo sangue. Backup? E che è? Aggiornamenti? Pfui, non ho tempo! Personalizzazione del template? Preferisco correre una mezza maratona. Mi ero rivolta ad uno pseudo webmaster che secondo me andava a braccetto col tuo venditore della stufa a pellet, con risultati peggiori di quelli che avevo ottenuto io e così adesso attendo notizie sull’inizio del corso.

    1. Reply Maddalena

      Ah, i pseudo venditori di stufe a pellet combinano solo guai! ;P Forza Margherita, non mollare. Il corso cmq arrivo presto. 😉

Lascia un tuo commento