Differenza tra wordpress.org e wordpress.com

Differenze tra WordPress.org e WordPress.com

Sembra un tema scontato, ma spesso non lo è. Oggi facciamo un po’ di luce sulle principali differenze che ci sono tra fare un sito web con WordPress.org e WordPress.com

 

Cos’è WordPress?

WordPress è un CMS (Content Management System) cioè una piattaforma open source (non protetta da copyright e liberamente modificabile dagli utenti) che ti permette di creare un sito web, un blog e un ecommerce, con estrema facilità, senza dover conoscere nessun codice di HTML e PHP.

È nato nel 2003 come piattaforma di blogging, ma nel corso degli anni gli sviluppatori lo hanno trasformato in un sistema completo per la costruzioni di siti web, anche molto complessi.

Ha un’interfaccia grafica molto intuitiva e semplice da usare. Con dei semplici click di mouse riesci a creare pagine, articoli e blog che funzionano ed esiste in due versioni.

 

WordPress.com

Con WordPress.com puoi creare, sì, il tuo sito o blog, ma senza grandi pretese, con delle limitazioni. Se vuoi è possibile pagare per avere delle funzioni in più come la scelta del nome di dominio di secondo livello. Non più nomesito.wordpress.com, ma nomesito.com. Il servizio prevede, fin da subito, spazio web e piattaforma WordPress già installati per la creazione del sito o blog.

 

WordPress.org

La versione .org di WordPress è, invece, un software open-source che puoi scaricare gratuitamente, installare sul tuo server, usare e personalizzare al 100% per creare realmente il sito che desideri.

 

Differenze tra .org e .com

Se usi WordPress.org hai la libertà di fare quello che più ti piace e di personalizzare il sito al 100%. Puoi

  • Scegliere server e hosting più adatti alle tue esigenze e più performanti, ad esempio SiteGround
  • Spazio web più capiente; con il piano StartUp di SiteGround puoi usare già 10GB
  • Usare plugin sia Premium che gratuiti
  • Usare template Premium e/o gratuiti
  • Aggiungere e modificare file via FTP o tramite il pannello di controllo del tuo server
  • Modificare i files di WordPress o del server per personalizzare di più il tuo sito
  • Modificare e personalizzare tutti i tuoi contenuti

 

Se invece usi WordPress.com trovi tutto pronto. Non hai bisogno di scegliere l’hosting, usi già quello che ti propone WordPress.com e non serve che ti metti a studiare codici di programmazione. Però questa soluzione ha delle grosse limitazioni e sono queste:

  • Temi WordPress limitati; non puoi caricare quello che vuoi o i temi Premium
  • Non puoi installare e caricare plugin come ad esempio Yoast SEO per l’ottimizzazione delle pagine su Google
  • Server e hosting sono forniti da WordPress gratuitamente, ma hanno spazio web limitato, solo fino a 3 GB
  • Controllo e personalizzazione limitata dei tuoi contenuti
  • Pubblicità già presente sul sito
  • Non puoi tenere traccia dei tuoi risultati su Google Analytics

 

Per finire

Il mio consiglio è che se vuoi creare un blog come hobby senza alcuna ambizione o come diario personale giornaliero la versione .com di WordPress è la soluzione che fa per te. Le limitazioni di questa versione, rispetto a quella .org, ti permettono di creare solamente un sito amatoriale.

Se invece il tuo scopo è quello di voler realizzare un sito professionale, che diventi un punto di riferimento per i tuoi prossimi clienti, personalizzabile al 100% e che faccia crescere la tua attività allora ti consiglio caldamente la versione .org, quella che uso sistematicamente per tutti i siti web dei miei clienti.

 

Cosa ne pensi? Se stai già usando WordPress per il tuo sito, quale versione usi e quale ti sembra migliore per le tue esigenze? Raccontamelo qui sotto nei commenti. Passo sempre a leggerti!

Vuoi capire come far funzionare sul serio il sito?

Scarica la ricetta perfetta

Iscriviti alla newsletter e ricevi subito:

✔ Il mini corso gratuito La ricetta perfetta per il sito, un’email al giorno per 6 giorni, molto pratica per capire cosa sta dietro un sito, per realizzarlo bene e farlo funzionare sul serio.

✔ In più, una volta al mese, hai accesso ai miei consigli pratici per gestirlo bene, storie nuove, anticipazioni e cose belle!

2 Commenti
  • Abbicuradi
    Posted at 09:41h, 22 Febbraio Rispondi

    Ciao Maddalena, ti ho scoperta da poco e dovevo farlo prima!!! Ho messo online la mia attività su wp.com e leggendo questo tuo articolo cado dalle nuvole!! Non sapevo dell’esistenza di wp.org e adesso che stavo cercando di ottimizzare il mio sito, tac: scopro di aver scelto il wp sbagliato!
    Ho anche pagato un piano personale, almeno per avere un dominio personalizzato e non spendere troppo per l’inizio. Mi viene una domanda: è possibile trasferire tutto quanto da wp.com a wp.org? Può essere una mossa giusta, o è meglio che aspetto la scadenza del piano su .com e poi ci penso?
    Grazie, e adesso non smetto di seguirti 😉
    Lucia

    • Maddalena
      Posted at 10:18h, 22 Febbraio Rispondi

      Che bello che mi segui, Lucia! Sono contenta.
      Non ti preoccupare, non hai scelto il WP sbagliato (tanti partono proprio con wp.com), hai semplicemente capito che adesso, per i tuoi obiettivi, non fa più al caso tuo. 😉 Sì, puoi fare il passaggio da wp.com a wp.org e di questo passaggio solitamente se ne occupa il provider che sceglierai. Ad esempio, io mi occupo sempre del trasferimento dei domini dei miei clienti, così loro non si devono preoccupare di nulla. Se hai l’esigenza di iniziare subito a fare SEO e a personalizzare il tuo sito, allora ti consiglio di fare il trasferimento ora, altrimenti puoi aspettare la scadenza del tuo piano. Un abbraccio, ciao!

Lascia un tuo commento