fbpx
Come individuare il target

Target: parlare a tutti, vuol dire non parlare a nessuno

Prima ancora di iniziare a creare a creare un sito, installare WordPress e scegliere il tema serve capire se il sito è stato pensato in maniera corretta per raggiungere un target preciso e per ottenere un obiettivo specifico, misurabile e raggiungibile.

Se non hai ben chiaro questi due punti, per chi vuoi andare online e perchè vuoi creare un sito, i tuoi sforzi saranno vani e il tuo livello di frustrazione altissimo.

Perciò il mio consiglio è quello di metterti lì, a tavolino, per capire con chi vuoi lavorare, per conoscere bene il tuo pubblico perchè parlare con tutti, vuol dire non parlare a nessuno. Se vuoi puoi togliere anche il verbo parlare e sostituirlo con il verbo vendere. Hanno lo stesso significato.

 

A chi vuoi risolvere un problema?

Ti faccio un po’ di domande, le cui risposte facilitano il compito di capire bene chi è il tuo target.

  • Conosci il tuo cliente ideale?
  • Con chi vorresti lavorare?
  • A quali persone desideri far accadere un cambiamento, in positivo, grazie al tuo aiuto?
  • Il tuo cliente ideale cosa pensa? Cosa sente? Cosa prova? Cosa dice?
  • Qual è il numero minimo di persone che potrebbe trovare il tuo servizio indispensabile e per le quali vale la pena realizzarlo?
  • Com’è l’ambiente che lo circonda?
  • Cosa gli dicono gli amici, il coniuge, la famiglia?
  • Quali canali di comunicazione lo influenzano di più?
  • A quali offerte del mercato è soggetto?

Troppe domande? Forse sì, ma piano piano, un giorno dopo l’altro, cerca di risponderle a tutte con la massima precisione. Subito non ti sarà facile e ciò che uscirà al primo tentativo non ti soddisferà. Lascialo sedimentare e tornaci su il giorno dopo.

Individuare il tuo target non è un processo facile e veloce. Serve tempo e immedesimazione totale nell’altro. Per facilitarti questo compito, ti consiglio di fare l’esercizio della mappa dell’empatia che ho preparato per te.

Un template con al centro il tuo cliente ideale e le domande da fargli. Scaricalo gratuitamente, stampalo e via! Nella prima pagina trovi tutte le domande alle quali rispondere, mentre nella seconda trovi tutto lo spazio disponibile per scrivere liberamente le tue risposte.

Come fare la mappa dell'empatia

La tua nicchia

La chiave sta nel concentrarsi su un cliente ideale ben specifico, una nicchia per poterla intercettare con cura e tralasciare tutti gli altri. Un target ben specifico fa anche da filtro.

Filtra richieste non coerenti con i tuoi valori, con quello che proponi, quello che fai e ciò in cui credi. Filtra le persone con le quali non desideri lavorare perchè un target mirato è anche sostenibile per te.

 

Concentrati su chi rimane

Ti racconto una storia vera (e per me bellissima) che ho letto sul libro Questo è il marketing. Non puoi essere visto finché non impari a vedere di Seth Godin e fa così:

Nel corso dell’organizzazione di una campagna del congresso americano, due organizzatori insistevano nel portare il messaggio a tutti, entrare in contatto con tutti e portare tutti alle urne.

È stata fatta una piccola ricerca e si è scoperto che alle ultime primarie, nel loro distretto, avevano votato solo un numero ristretto di persone e hanno capito che, in un’elezione primaria, portare alle urne 5.000 persone sarebbe stata la differenza tra vincere e perdere.

Il distretto conta 724.000 residenti, 5.000 persone sono meno del 1% di questa cifra.

C’è una grande differenza tra 5.000 e tutti. Per il nostro lavoro 5.000 persone potrebbero essere più che sufficienti.

 

Quali sono perciò le tue 5.000 persone con le quali desideri lavorare? Loro hanno bisogno di te e sono la fuori che ti aspettano, anche se ancora non lo sanno e non ti conoscono!

Cosa aspetti ad andar loro incontro per intercettarli con il tuo sito, un articolo del blog e il tuo servizio? Parti dalla mappa dell’empatia, individua il tuo target e poi via, stringigli la mano e presentati. Buon lavoro!

Vuoi capire come far funzionare sul serio il sito?

Scarica la ricetta perfetta

Iscriviti alla newsletter e ricevi subito:

✔ Il mini corso gratuito La ricetta perfetta per il sito, un’email al giorno per 6 giorni, molto pratica per capire cosa sta dietro un sito, per realizzarlo bene e farlo funzionare sul serio.

✔ In più, una volta al mese, hai accesso ai miei consigli pratici per gestirlo bene, storie nuove, anticipazioni e cose belle!

No Comments

Lascia un tuo commento