Perché non compra nessuno sul tuo sito?

Perché non compra nessuno sul tuo sito?

Dì la verità. Il tuo sito tanto desiderato ha attraversato fasi di buia solitudine, poco visite, pochi acquisti e quei benedetti dollaroni che speravi di guadagnare non sono arrivati.

Eh sì, può succedere e questo perchè chi crea un sito web o un eshop ha spesso una percezione distorta del vendere online.

Mi è capito di ricevere richieste di creazioni di siti con le motivazioni più strane:

  • chiudo il negozio fisico e lo apro solo online, così durante la giornata ho più tempo per me e controllo gli ordini solo di sera (falso)
  • se pubblico sull’eshop il mio libro a 1 euro, dopo 1 milione di copie vendute guadagno 1 milione di euro e sono ricca (falso)
  • una volta che pubblico online il sito o l’eshop comincio a guadagnare da subito (falso)
  • tu mi fai il sito e poi gestisci anche gli ordini così ti do una % sul venduto (falso)

Questi concetti sono sbagliati e contro produttivi. Questo approccio è il primo motivo del perché non compra nessuno sul tuo sito. Gli altri errori te li elenco qui sotto.

Layout generale fai da te

Non c’è molto da dire e non è necessario che tu sia un’esperta di design per capire quando una cosa è bella, lo è e basta. La percepisci subito. Un sito è bello, quindi piacevole alla lettura, quando:

  • è semplice e pulito (ricorda che le cose semplici sono sempre le più difficili da realizzare)
  • ha il menu ordinato per Servizi (consulenze, percorsi, corsi) e Prodotti (divisi per categorie)
  • è ricco di risposte prima ancora che il cliente faccia le domande: contatti, costi, modalità di pagamento, reperibilità, faq, come funziona, politica di spedizioni e resi
  • ha immagini in alta risoluzione: non sono troppo piccole, non sono sgranate ed è possibile ingrandirle attraverso lo zoom
  • una descrizione curata per servizi e prodotti: cos’è, per chi è e perchè è utile per me che l’acquisto

Target sbagliato

Conosci il tuo target? La nicchia di persone alla quale vuoi vendere? Ricorda che:

Vendere a tutti è come non vendere a nessuno.

Serve sapere esattamente chi è il tuo cliente ideale, conoscere i suoi bisogni, capire dove e come poterlo incontrare online, nelle sue ricerche e nei posti che frequenta. Se non sai a chi vendi, non sei neanche in grado di creare servizi e prodotti su misura per lui o per lei perchè non conosci a fondo i suoi problemi e i suo i bisogni da soddisfare.

Fai l’esercizio della Mappa dell’empatia, vendi al cliente giusto e scopri chi è il tuo target.

È invisibile a Google

Avere il proprio sito invisibile agli occhi di Google è il male assoluto per ogni libero professionista che ha speso soldi, tempo ed energia nella sua costruzione.

Serve quindi fare una strategia SEO e studiare le parole chiave che il cliente (quello ideale) cerca realmente su Google ed inserirle correttamente in ogni pagina, articolo, servizio e prodotto del sito.

Lo step successivo (eventuale) è quello di creare delle campagna Google Adwords per ottenere maggiori risultati (e visite) soprattutto se hai una concorrenza spietata.

Ah dimenticavo. Ti svelo una cosa un po’ dura da digerire.

I risultati veri e propri arriveranno all’incirca dopo il primo anno dalla pubblicazione online del sito e solo dopo aver messo in atto tutte le strategie giuste per comunicare attraverso il sito, in maniera costante! – Ok, ora odiami pure 🙂 –

Non ha la versione mobile (per smartphone e tablet)

Nel 2021 le vendite dal sito e dall’eshop su mobile hanno superato quelle da desktop. Da una recente indagine si è visto che il 67% degli utenti fa acquisti online preferibilmente su un sito web mobile friendly.

Se non hai un sito correttamente visibile da smartphone o tablet oggi vieni penalizzata nei risultati di ricerca su Google. Sarai sempre un passo indietro rispetto a quelli che hanno la versione mobile.

Ha un processo d’acquisto complicato

Il processo di acquisto deve essere semplice e piacevole:

  • comprensione immediata del servizio (è un corso? una consulenza online?)
  • scelta del prodotto attraverso categorie facili da navigare
  • caratteristiche chiare del prodotto o del servizio: cos’è, per chi, come funziona, quanto dura, cosa risolve, quanto costa
  • scelta della CTA (chiamata all’azione) da compiere per fare l’acquisto: bottone di acquisto con PayPal o carta di credito, compilazione modulo contatti per informazioni, prenotazione di una call su Zoom
  • possibilità di inserimento sconti
  • iter successivo al pagamento: conferma via email, link di Zoom per la call, fattura quietanza

Ecco perchè non vendi sul tuo sito

Quando parlo di sito ad una cliente tendo sempre a definirmi una talebana con amore perchè desidero farti passare chiaro e forte il concetto che il sito o eshop è uno strumento di lavoro quotidiano.

Un mezzo di pubblicazione e di cura dei tuoi servizi e prodotti, per il tuo cliente prima e dopo l’acquisto, di azioni di marketing online e di aggiornamenti continui e costanti in fatto di nuove normative online.

Questo perchè ho stima di te che vuoi evolvere e portare il tuo business ad un livello superiore e sono qui per aiutarti a raggiungere il tuo obiettivo e il tuo sogno, con anche la schiettezza ed il sorriso che mi contraddistinguono.

Ti condivido questa immagine di Millionarie, la rivista di business che ho tanto apprezzato e che sposa bene il concetto di sito e vendita online: le 6 cose che i consumatori amano.

Non siamo forse anche noi delle consumatrici? Cosa ne pensi?

Vuoi capire come far funzionare sul serio il sito?

Scarica la ricetta perfetta

Iscriviti alla newsletter e ricevi subito:

✔ Il mini corso gratuito La ricetta perfetta per il sito, un’email al giorno per 6 giorni, molto pratica per capire cosa sta dietro un sito, per realizzarlo bene e farlo funzionare sul serio.

✔ L’accesso illimitato alla tua area riservata Assaggi di WordPress con risorse, guide ed esercizi gratuiti per fare del tuo sito uno strumento di lavoro che vende.

✔ In più, una volta al mese, hai accesso ai miei consigli pratici per gestirlo bene, storie nuove, anticipazioni e cose belle!

Non ci sono commenti

Lascia un tuo commento