Come risolvere l'avviso "sito non sicuro" su WordPress

Il tuo sito non è sicuro

Hai presente quella sensazione di disagio che ti prende quando vedi, in alto vicino alla URL del tuo sito, la scritta sito non sicuro?

Ecco, oggi voglio spiegarti come risolvere l’avviso sito non sicuro sul tuo sito per renderlo appetibile sia per te, per il tuo cliente che per Google.

Come risolvere l'avviso sito non sicuro

[foto di blog.gestim.it]

Perché compare l’avviso sito non sicuro

L’avviso sito non sicuro compare non a causa dei contenuti o della struttura del sito, ma per colpa di un protocollo di sicurezza mancante. Si tratta del certificato SSL (Secure Sockets Layer), un sistema di crittografia nato per proteggere i dati degli utenti.

In questi ultimi anni i dati personali rilasciati online tramite form di contatto o semplicemente acquistando un prodotto o un servizio dal sito, ha favorito la creazione di un sistema di sicurezza per mantenere, questi dati, al riparo da qualsiasi pericolo.

I vari browser (Google Chrome, Firefox, Safari, ecc) hanno iniziato a creare una distinzione tra i siti che presentavano la sigla https:// e quelli che presentavano la sigla http://, indicando quest’ultimi poco affidabili. La S presente nella sigla https:// indica, infatti, la presenza del certificato SSL sul sito.

Sulla carta non c’è pericolo per l’utente se si limita a navigare il sito e a consultarne le pagine o gli articoli. Le cose si fanno invece più delicate se decide di interagire con te tramite l’utilizzo di moduli di contatto o se decide di acquistare un tuo servizio online.

Il tuo sito ha almeno una di queste sezioni?

Se sul tuo sito compaiono:

  • Moduli di contatto
  • Pulsanti per l’acquisto diretto
  • Accesso ad un’area privata
  • Form di iscrizione alla newsletter
  • Sistema di commenti per il Blog

allora, il certificato SSL ti serve e deve essere installato. Sia per proteggere il tuo potenziale cliente, sia per non farlo scappare ancora prima che ti conosca, intimorito dalla dicitura sito non sicuro.

Inoltre, dal punto di vista della SEO, i motori di ricerca tendono a dare molta più visibilità ai tuoi contenuti di un sito sicuro con installato il certificato SSL, anziché quelli che non lo hanno installato.

Come installare il certificato SSL

Puoi contattare il tuo web designer di fiducia o chiedere informazioni al tuo provider (luogo dove hai registrato il tuo dominio) e richiedi l’installazione del protocollo SSL.

Se non hai ancora un sito e stai pianificando la sua realizzazione, l’attivazione del certificato SSL è ancora più semplice perché, ora, viene sempre compresa nel pacchetto di creazione sito.

Personalmente, su tutti i siti web che creo e gestisco installo il certificato SSL gratuito Let’s Encrypte, un’autorità di certificazione no profit supportata da Google, Facebook, Amazon e altri big internazionali che è nata proprio per offrire a chiunque la possibilità di proteggere il proprio sito.

I certificati hanno una data di scadenza (di solito 6 mesi) e vengono rinnovati in automatico.

Il tuo sito è sicuro?

Ti è più chiaro, ora, come risolvere l’avviso sito non sicuro sul tuo sito? Fai un controllo e verifica se compare anche da te. Affidati al tuo web designer o provider che saprà sicuramente aiutarti su come rendere il tuo sito sicuro.

Dubbi, domande? Sono tutta orecchie! Lascia pure qui sotto la tua domanda e sarò felice di risponderti.

Vuoi capire come far funzionare sul serio il sito?

Scarica la ricetta perfetta

Iscriviti alla newsletter e ricevi subito:

✔ Il mini corso gratuito La ricetta perfetta per il sito, un’email al giorno per 6 giorni, molto pratica per capire cosa sta dietro un sito, per realizzarlo bene e farlo funzionare sul serio.

✔ L’accesso illimitato alla tua area riservata Assaggi di WordPress con corsi, guide ed esercizi gratuiti per fare del tuo sito uno strumento di lavoro che vende.

✔ In più, una volta al mese, hai accesso ai miei consigli pratici per gestirlo bene, storie nuove, anticipazioni e cose belle!

Non ci sono commenti

Lascia un tuo commento