fbpx
Leader o non leader? Questo è un problema

Leader o non leader? Questo NON è il problema

A  Febbraio dell’anno scorso, mentre ero sull’aereo per Berlino per fare qualche giorno di vacanza, ho letto l’ebook Landing page perfetta – 100 cose che dovresti sapere per trovare clienti e questo paragrafo mi ha fatto ridere di gusto. Diceva:

Hai presente quelle pagine che iniziano con <Siamo leader nel settore di …>. Leader? (e io aggiungerei, Leader de che?). Hai mai letto qualcosa come: <Siamo la CocaCola, leader nel settore delle bibite gassate?>.

Apple si è mai preoccupata di dire che è leader nel settore degli smartphone? Se tu fossi davvero leader del tuo settore sentiresti l’esigenza di dirlo?

Apple e CocaCola lo solo, ma non lo scrivono, lo trasmettano! Usano altre parole, altri contenuti, anche quelli dei loro clienti, curano le immagini, i video e ti fanno emozionare, ti fanno sentire speciale, ti coinvolgono.

 

Contenuti e tecnicismi

Ho fatto questa riflessione perchè mi sono imbattuta, di nuovo, nell’ennesimo sito che fa siti e si presenta così: Web agency Milano, Monza e Brianza leader nella realizzazione di siti internet.

Lo dico con franchezza. Ai lettori del tuo sito non interessa sapere se sei leader nella realizzazione di siti internet (o di qualsiasi sia il tuo settore), a loro interessa vedere come li fai, in che modo, sapere per chi li fai e cosa è importante mettere in un sito per posizionarsi bene online per poi vendere.

Vogliono capire perchè è meglio scegliere te, anziché una delle mille e mille web agency che ci sono in tutta Italia.

Questa web agency ha sicuramente scelto di inserire nel titolo della pagina la frase Web agency Milano realizzazione di siti internet solo perché sono parole chiave che li aiutano a posizionarsi in alto nei risultati di Google. E quando l’utente entra sul sito e lo trova uguale a tutti gli altri, con le stesse frasi e le classiche immagini, come potrà decidere di contattare te, anziché il tuo concorrente? Su quali termini di paragone si baserà?

Mai preferire i tecnicismi a discapito dell’empatia e della fiducia. I clienti non sono dei robot, parlano come noi.

 

I contenuti che fanno bene

Prendo in prestito una frase di Rudy Bandiera (che ho conosciuto di persona a Ferrara ed è stato un incontro super bello) che riassume benissimo le mie parole:

Non è scrivendo <il mio prodotto è migliore> o <il mio prodotto costa meno> che venderai di più, ma dimostrando quello che sai fare. E questo, ahimè, lo si fa solo attraverso i contenuti, che vanno creati e poi condivisi.

Contenuti utili per qualcuno, cioè per i clienti. Il mio consiglio, perciò, è:

  • scrivi About Page che incuriosiscono
  • non girare attorno alle parole, ma usa le parole per uno scopo preciso, indirizza l’utente verso un’azione concreta da compiere
  • fai capire subito chi sei, perchè sei lì, per chi e cosa migliori, in 3 righe
  • tira fuori la parte più vera di te e raccontala; questo ripaga sempre perchè ti fa entrare in empatia con il tuo target (parola di una web designer che all’inizio scriveva sempre in terza persona e in modo impersonale)
  • mostra la tua soluzione, scrivi i benefici del tuo servizio perchè sono quelli che lo faranno vendere (non le caratteristiche)
  • racconta qualcosa di te di personale, anche un errore che hai commesso (non vendiamo la perfezione che non esiste, ma una presenza costante ed affidabile)
  • evita le classiche Call to action tipo Clicca qui o Iscriviti

 

Cosa ne pensi? Ti sembrano passaggi un po’ complessi?

Inizia sempre da un punto alla volta e mettilo in pratico, con calma e costanza. In questo modo dimostrerai che tu sei leader del settore, senza la necessità di dirlo.

Rudy Bandiera e Maddalena Pisani

Eccoci, qui, in tutta la nostra beltà, Rudy ed io. (và che bèi!)

Rudy Bandiera è divulgatore, scrittore e TEDx speaker. A Ferrara ha tenuto un workshop gratuito per presentare il suo nuovo libro “CREA! Contenuti efficaci” (toh, guarda!) e niente, lui mi piace un sacco. È ferrarese doc, schietto, simpaticissimo e sa spiegare in modo semplice ciò che spesso non lo è. Le qualità che ricerco sempre in un/a professionista.

[questa è la newsletter che ho inviato un anno fa e ho voluto condividerla anche con te che non sei iscritta; se vuoi rimediare puoi farlo alla pagina Newsletter]

Vuoi capire come far funzionare sul serio il sito?

Scarica la ricetta perfetta

Iscriviti alla newsletter e ricevi subito:

✔ Il mini corso gratuito La ricetta perfetta per il sito, un’email al giorno per 6 giorni, molto pratica per capire cosa sta dietro un sito, per realizzarlo bene e farlo funzionare sul serio.

✔ In più, una volta al mese, hai accesso ai miei consigli pratici per gestirlo bene, storie nuove, anticipazioni e cose belle!

No Comments

Lascia un tuo commento