Le 5 domande da farsi per fare SEO su WordPress

Le 5 domande da farsi per fare SEO su WordPress

Fare SEO su WordPress è semplice se sai come fare. L’importante è partire dalle basi e fare un passo alla volta.

A volte serve solo farsi le domande giuste, anche solo 5 ed avere le risposte pronte e chiare. Oggi vediamo quali sono le domande che dovresti farti per ottimizzare bene un articolo su Google con l’aiuto del plugin Yoast SEO.

 

1. Ho scelto una keyword troppo generica e secca?

Di solito si pensa che la parola chiave sia una parola secca, unica. Non è così. Se ci pensi bene, anche tu quando cerchi un argomento su Google digiti almeno 2 o 3 parole per avere più risultati specifici di quell’argomento. La scelta della keyword principale per il tuo blog quindi deve essere:

  • specifica
  • composta da almeno 2 o 3 parole (es. vacanze mare Rimini)
  • attinente all’argomento di cui vuoi parlare nell’articolo
  • realmente cercata realmente su Google dagli utenti

 

2. Ho scelto una keyword realmente cercata su Google Suggest?

Il browser Chrome in incognito ti consente di navigare su internet, senza salvare sul pc le informazioni delle tue ricerche e non influenzare così la scelta della parola chiave principale per il tuo post. Puoi attivare la navigazione in incognito così:

  • Apri una finestra di Chrome
  • Fai clic su Menu in alto a destra (quello con le 3 linee)
  • Seleziona Nuova finestra di navigazione in incognito
  • Viene visualizzata una nuova finestra con l’icona di un omino in incognito nell’angolo in alto a destra Google Chrome incognito
  • Per uscire dalla modalità di navigazione in incognito, fai clic sulla X posizionata nell’angolo di ogni finestra di navigazione in incognito

A questo punto vai su Google e scrivi in alto la tua keyword e testala.

 

3. Ho inserito la keyword nel Titolo SEO?

Nel titolo SEO è indispensabile inserire sempre la parola chiave scelta per quell’articolo, seguita dal nome del tuo blog, per essere così riconoscibile in mezzo ai vari risultati di ricerca di Google. Se usi il plugin Yoast SEO puoi impostare il titolo SEO nel box dedicato, che trovi sotto il tuo articolo WordPress. Ad esempio il titolo SEO di questo articolo è: Le 10 domande da farsi per fare SEO su WordPress – Madesign e la parola chiave è: fare SEO su WordPress.

 

4. Ho reso la Meta Descrizione piacevole da leggere

Anche se non ha un valore effettivo dal punto di vista della SEO, una meta description fatta bene è in grado di attirare più visitatori. Quindi nelle due righe a disposizione, inserisci una breve descrizione dell’articolo, inserisci anche la parola chiave principale e crea una frase logica che riassuma il contenuto e soprattutto i benefici che spiegherai nel post.

 

 

5. Ho usato la keyword nel testo, senza esagerare?

Ripetere la keyword principale anche nel testo dell’articolo è corretto. Trova però un equilibrio, non esagerare con le ripetizioni che rendono la lettura troppo meccanica e poco piacevole.

Puoi inserire la parola chiave nel primo paragrafo, come breve introduzione all’argomento dell’articolo, al centro del testo e magari alla fine, come recap conclusivo. Usa ogni tanto qualche sinonimo.

 

Anche tu, ti sei fatta queste domande? Se la risposta è no, inizia da oggi a fartele ed a seguire questi consigli pratici, che ti aiuteranno a fare la differenza nel posizionamento online del tuo articolo o delle tua pagina.

Poi mi racconti come va qui, nei commenti? Ci conto!

Vuoi capire come far funzionare sul serio il sito?

Scarica la ricetta perfetta

Iscriviti alla newsletter e ricevi subito:

Separatore testo Maddalena Pisani siti in WordPress

✔ Il mini corso gratuito:
La ricetta perfetta per il sito

Un’email al giorno per 6 giorni, molto pratica per capire cosa sta dietro un sito, per realizzarlo bene e farlo funzionare sul serio.

✔ In più, una volta al mese, hai acceso ai miei consigli pratici per gestirlo bene, storie nuove, anticipazioni e cose belle!

Ciao! Sono Maddalena, web designer di siti belli e buoni. Li creo in WordPress per freelance e professioniste che vogliono essere online con buon gusto.

Rispondi